COMUNITA' ALLOGGIO ESTENSIVA ANCONETTA

Via Maestri del lavoro 42 Marostica (VI)
tel/fax 0424 780821 e-mail comunita.anconetta@unsegnodipace.it.  
ACCREDITATO CON DELIBERAZIONE GIUNTA REG. N. 1979 DEL 28/10/2014. 

La Comunità Alloggio “Anconetta” nasce nel 2003 e prende il nome dall’omonima zona residenziale e artigianale in cui è collocata, non molto lontano dal centro storico di Marostica; accoglie soggetti adulti in regime residenziale.
La psicopatologia diversificata – che contempla le varie tipologie di psicosi schizofrenica, i disturbi di personalità gravi – e il livello di compromissione presentato, richiedono interventi per moduli a media-bassa stimolazione così da rispondere in un’ottica multidimensionale bio-psico-sociale ai bisogni specifici degli ospiti.
Fondamentale risulta, dopo un periodo di accoglienza e osservazione partecipata, definire il “Progetto Personalizzato (PP)” ovvero il percorso assistenziale, terapeutico, e ove possibile riabilitativo, che si realizza in una dimensione sia individuale che gruppale con il coinvolgimento anche delle risorse della rete sociale e/o familiare.
In questo ci si avvale degli strumenti più accreditati nell’ambito della psichiatria di comunità sia a livello psicoterapico che psicofarmacologico.
La prassi operativa, che si ispira al pensiero di P.C. Racamier (psicoanalista che invita a utilizzare strumenti psicodinamici per capire gli psicotici “non tanto da quello che dicono ma da quello che fanno e non dicono”), mira alla cura attraverso le funzioni:

di presenza stabile, disponibile e pronta;
di aiuto all’Io del paziente, a riconoscere le sue difficoltà e ad affrontarle, eccezionalmente con la sostituzione dell’operatore quale Io-vicario, per lo più con il sostegno, lo stimolo e la garanzia degli auspicabili cambiamenti negli aspetti della vita quotidiana.
L’assistenza e i trattamenti terapeutici specifici si incentrano sulla realtà esterna e relazionale del paziente attraverso il “fare insieme con senso delle cose concrete”, così da permettergli di costruire il suo mondo interno a partire da quello reale.

Le  attività della C.A. di “Anconetta” sono collocabili in due macro-aree di intervento:

Area Educativa-Occupazionale-Riabilitativa

Cura di sé (igiene personale, abbigliamento, alimentazione) e dell’ambiente in cui vivono gli ospiti (pulizia della camera, del bagno, preparazione-riordino sala pranzo/cena) per recuperare abilità “perdute” o acquisire nuove capacità che migliorino l’autostima, favoriscano il senso di appartenenza, in una atmosfera quotidiana di condivisione e compartecipazione, attenuando l’atemporalità in cui spesso vive immerso il paziente psicotico;
Spese personali: l’operatore programma in maniera ragionata settimanalmente degli acquisti in contesti commerciali esterni in base a bisogni e al budget di ciascun utente (es. acquisto sigarette, vestiario, prodotti per il tempo libero, ecc.); 
Spese personali: l’operatore programma in maniera ragionata settimanalmente degli acquisti in contesti commerciali esterni in base a bisogni e al budget di ciascun utente (es. acquisto sigarette, vestiario, prodotti per il tempo libero, ecc.);
Attività occupazionale di piccolo laboratorio artigianale: tre mattine a settimana si realizzano oggetti di vario tipo con diversi materiali (carta, perle, legno);
Attività occupazionale di giardinaggio e di manutenzione (vedi progetto trasversale alle varie strutture della Cooperativa denominato “spazio verde”) a maggiore valenza lavorativa e destinato a selezionati utenti per i quali in base a motivazione e capacità personali si prospetti il passaggio a ‘normali’ ambienti del mondo produttivo esterno.
Atelier espressivo grafico-pittorico
Psicomotricità: due pomeriggi a settimana in un apposito spazio chiuso durante il periodo freddo (palestra) o in una piscina comunale esterna durante la stagione estiva si svolgono con la conduzione di una psicomotricista attività di ginnastica dolce, sportiva e corsi di nuoto.
Marce: una domenica al mese un piccolo gruppo selezionato di utenti accompagnato dall’operatore partecipa ad una marcia nel territorio del circuito nazionale Fiasp.
Area Psicoterapeutica

Colloqui psicoterapeutici individuali (ad orientamento psicodinamico). Hanno come obiettivo il raggiungimento di una migliore qualità di vita e la riduzione della sofferenza legata alla ripetizione di modelli disfunzionali;
Colloqui di sostegno individuali. Hanno l’obiettivo generale di rinforzare l’Io del soggetto e l’esame di realtà;
Gruppo di psicoterapia a cadenza settimanale, della durata di un’ora. L’obiettivo è quello di stimolare gli ospiti alla discussione rispetto a esperienze comuni o problemi inerenti la vita comunitaria, favorendo l’elaborazione dei conflitti attraverso il confronto interpersonale che permette una crescita e un apprendimento del e in gruppo;
Colloqui psicoeducativi con i familiari per migliorare la conoscenza di tutti i familiari  sul disturbo di cui soffre il paziente e sul suo trattamento; aumentare le capacità della famiglia di far fronte alle situazioni di stress; aiutare ogni familiare a definire e raggiungere obiettivi personali ma    anche   che coinvolgono l’intero nucleo attraverso il miglioramento della comunicazione reciproca, garantendo uno spazio di ascolto e di supporto;
Supervisione delle attività riabilitative educative-occupazionali;
Formazione didattica all’equipe di tipo teorico sulla diagnosi psichiatrica.
L’equipe
Formata da una Responsabile di Sede di Servizio, Psicologa-psicoterapeuta (con formazione psicodinamica), da un Coordinatore Servizi all’Utenza e da un Coordinatore tecnico, da un Educatore e da una decina di operatori nonché da personale infermieristico. L’equipe si riunisce settimanalmente per la discussione sui singoli casi.
In un’ottica di formazione continua ci si avvale anche di consulenze di professionisti esterni con lo scopo di promuovere il sapere specialistico nel nostro settore di trattamento comunitario. 
Una significativa formazione didattica è stata promossa in collaborazione con il CSSA di Vicenza e l’UEPE di Verona per la conoscenza e la gestione socio-giuridica di soggetti provenienti dagli Ospedali psichiatrici giudiziari o in regime di misura di sicurezza.
Costante è l’aggiornamento rispetto a seminari, convegni, giornate di studio in tema di salute mentale e sulle metodologie trattamentali psico/farmaco-terapiche, educative e riabilitative a cui aderiamo.

Immagini